Dal terzo settore

Stampa

Seminario ''Aids: promesse mantenute?'' (Lamezia Terme, 31 ottobre)

.

comunicato stampa
"Aids: promesse mantenute?"

Si svolgerà il 31 ottobre presso l'agriturismo "Masseria I Risi" di S. Eufemia, dalle ore 9 alle 14, il seminario "Aids: promesse mantenute?", che arriva a conclusione della lunga attività progettuale "Symbios", promossa e gestita dall'Associazione Comunità Progetto Sud in collaborazione con la L.I.L.A. Calabria (Lega Italiana Lotta all'Aids) e l'Assessorato alla Sanità della Regione Calabria.

Il seminario affronta quelli che sono i mutamenti nella cura e nella gestione della malattia, il protagonismo nella rivendicazione dei diritti delle persone sieropositive e dei gruppi associati e quelle che possono essere le alleanze strategiche tra pazienti, operatori sanitari e mediatori sociali.

A discuterne interverranno, nella giornata coordinata da Giacomo Panizza (Comunità Progetto Sud):

Stefania D'Amato (Coordinatore - Area Prevenzione presso la Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria, Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali); Sandro Vento (Primario del reparto di malattie infettive di Cosenza); Massimo Oldrini (L.I.L.A. Milano); Giuseppe Maione (referente d'ambito Lamezia ASP Catanzaro); Norberto Cesarani (Consulente area sanità progetto Symbios); Vincenzo Larussa (Vice-presidente dell'Ordine provinciale dei medici di Catanzaro). Concluderà i lavori Giacomo Brancati dirigente Settore Prevenzione del Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie della Regione Calabria.

Il progetto Symbios si è posto per più di dieci anni come un progetto di intervento socio-sanitario per la riduzione del rischio di infezione al virus HIV e per il sostegno e l'accompagnamento di gruppi di persone sieropositive o malate di AIDS nell'affrontare i problemi di salute, di relazioni umane e sociali e di lavoro, mettendo in atto un intervento complesso in cui la "sanità", il "sociale" e il "lavoro" si configurassero come tre mondi sinergicamente intrecciati.

Nell'ultimo biennio, 2006-2008, in particolare, il progetto ha svolto un lavoro di ricerca e studio con alcuni reparti di Malattie Infettive della Regione Calabria per l'individuazione delle problematiche più diffuse nel tentativo di trovare le soluzioni migliori per i pazienti ma anche per gli operatori socio-sanitari.

Tra le problematiche più pressanti che il progetto Symbios ha fatto emergere si segnalano, sul versante più propriamente medico-sanitario: la difficile gestione delle nuove cure mediche; la necessità di una collaborazione più proficua tra il medico di base ed i medici infettivologi dei reparti; la necessità di una nuova formazione sanitaria sul tema HIV indirizzata anche ai medici di base; la difficoltà per i pazienti nel reperimento dei farmaci e negli accessi alle farmacie territoriali.

Sul versante sociale, invece, i temi emersi sono stati: la necessità di un nuovo protagonismo delle persone sieropositive oggi; la costituzione e la funzione di gruppi di advocacy per la rivendicazione dei diritti; la necessità di gruppi di auto-aiuto e di spazi di parola; la necessità di porre un'attenzione nuova ai temi della prevenzione, in considerazione del generale calo di attenzione nazionale che ha provocato un abbassamento dei livelli di guardia e il riemergere di vecchi e nuovi comportamenti a rischio.

Ciò che il seminario si prefigge è innanzitutto far emergere un panorama sicuramente poco noto, qual è quello dell'Aids, e confrontarsi su modalità operative nuove o già sperimentate altrove, proporre soluzioni alternative nel rispetto e nella dignità dei pazienti e del lavoro dei medici tutti.

Il Responsabile del progetto Symbios
Roberto Gatto

Scarica:
- il dépliant dell'evento
- la scheda di iscrizione

Stampa

''Come lavorare con storie difficili?'', secondo appuntamento di ''AnimazioneSocialeIncontra'' (Torino, 9 dicembre)

.

Secondo incontro del nuovo ciclo di appuntamenti "AnimazioneSocialeIncontra", con il quale la Rivista del Gruppo Abele intende promuovere momenti di riflessione sulle sfide del lavoro sociale.

L'appuntamento, intitolato "Come lavorare con storie difficili?" (9 dicembre, ore 10-16.30), è un seminario tra cooperative sociali, con interventi di Leopoldo Grosso, Giacomo Invernizzi e Gianni Zanolin.

L'incontro avrà luogo a Torino, presso la sede del Gruppo Abele, c.so Trapani 95.
La partecipazione è gratuita, ma l'iscrizione è obbligatoria, dato il numero di posti limitato. E' necessario segnalare la propria presenza con una mail a: animazionesociale@gruppoabele.org o telefonando in redazione allo 011 3841048.

Scarica il programma dell'evento

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.