Dal terzo settore

Stampa

Presentato il X Rapporto della CNESC

.

CONFERENZA NAZIONALE ENTI SERVIZIO CIVILE

PRESENTATO IL X RAPPORTO CNESC

CONFERMATO IL RUOLO DI PROTAGONISTA

DELLA CONFERENZA PER NUMERI e QUALITA'

"L'esperienza CNESC come paradigma di partenza per un nuovo servizio civile"

Il X Rapporto Cnesc sul Servizio Civile presentato oggi a Roma ha mostrato un servizio civile vivace, in espansione, con un significativo saldo positivo in termini di valore aggiunto sia per crescita dei giovani che per restituzione di capitale sociale alla comunità.

Un servizio civile su cui non solo vale la pena, ma è doveroso investire, per permettere a tutti i giovani che ne facciano richiesta di esigerlo come effettivo diritto, come ponte tra la dimensione individuale e il passaggio ad una prospettiva sociale collettiva.

Più che raddoppiata l'incidenza percentuale della CNESC sul sistema servizio civile nazionale:

- il potenziamento dell'attività progettuale (da 705 a 1.730 progetti presentati)

- l'incidenza degli enti della Conferenza sul totale del Servizio Civile Nazionale (dal 17% a quasi il 30% dei progetti realizzati)

- il numero complessivo di domande presentate dai giovani aspiranti volontari agli enti della CNESC, passate da circa 16.300 del maggio 2005alle 23.956 del 2007

- i volontari CNESC che hanno effettivamente operato a seguito degli stessi bandi è passata dal 20,4% del bando di maggio 2005 (circa 7.000 giovani su oltre 34.000) al 35,6% del 2007 (12.028 giovani su oltre 33.821).

La presentazione del decimo rapporto è stata preceduta da un momento di dibattito sulle prospettive del servizio civile nazionale e sull'ipotesi di riforma legislativa. Nel dibattito è emersa la richiesta che la riforma affronti non solo le urgenze economiche ma, primariamente, le priorità di senso e di contenuto dell'istituto, rilanciandolo come esperienza alta di contributo al bene comune ed alla realizzazione della personalità dei giovani. Per queste ragioni la CNESC auspica che il tavolo tecnico per la riforma della legge annunciato dal Capo dell'UNSC assuma un metodo di lavoro di autentica interlocuzione con gli enti e gli altri protagonisti del sistema.

Nel suo intervento il Capo dell'UNSC Leonzio Borea ha garantito l'aggiunta di circa 40 milioni di euro allo stanziamento previsto dalla Finanziaria per il 2009 che,aggiunti alle risorse derivanti dalle modifiche riguardanti la contribuzione all'Inps, e da altri accorgimenti permetteranno, ha detto, la partenza di quasi 30mila giovani.

Purtroppo ancora pochi, perché oggi tanti, troppi giovani ne restano esclusi.

Fausto Casini, presidente nazionale uscente della Cnesc, ha chiesto l'apertura di un tavolo di confronto con Governo e Regioni sulla situazione attuale e sugli sviluppi futuri del servizio civile.

Per la prima volta inoltre l'Irs che ha curato come sempre il Rapporto, ha realizzato l'innovativa analisi della comunicazione sul servizio civile dei siti web degli Enti della Cnesc dalla quale si evince l'investimento della Conferenza per la comunicazione sul servizio civile e le prospettive di sviluppo per facilitare l'accesso all'informazione.


ufficio stampa: Paola Scarsi 347 3802307


La Cnesc è l'associazione che dal 1986 raccoglie alcuni dei maggiori Enti convenzionati con l'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile per l'impiego di obiettori di coscienza in servizio civile e che dal 2001 in avanti promuovono il servizio civile nazionale ai sensi della L.64/01. Alla Cnesc aderiscono: Acli, Aism, Anpas, Anspi, Arci Servizio Civile, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Caritas Italiana, Cenasca-Cisl, Cesc, Cnca, Confederazione Nazionale Misericordie d'Italia, Cong.P.S.D.P.Ist.don Calabria, Italia Nostra, Federsolidarietà / CCI , Focsiv, Legacoop, Scs/Cnos, Unpli, WWF

Segreteria: c/o Caritas Italiana
Via Aurelia 796 - 00165 Roma . Tel : 06/66177001 (centralino); Fax è 06/66177602; mail: serviziocivile@caritasitaliana.it

Stampa

Convegno sul Garante nazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (Roma, 16 dicembre)

.

Si terrà il 16 dicembre prossimo il Convegno "Finalmente il garante nazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza!", organizzato da UNICEF Italia e INDiMi, presso l'Accademia dei Lincei, a Palazzo Corsini, in Via della Lungara 10.

Scarica:

- il programma dell'evento

- la scheda di partecipazione (da inviare compilata via mail a diritti@unicef.it o indimi@livecom.it o al fax 06/47809272)

Stampa

Cena e festa di Antigone (Roma, 17 dicembre)

.

Mercoledì 17 dicembre 2008
dalle ore 19.30
Roma, Centro Poli-culturale Baobab, Via Cupa 5

Presentazione del libro di Stefano Anastasia

"L'appello ai diritti. Diritti e ordinamenti, nella modernità e dopo"

(Giappichelli editore, 2008)

A seguire

CENA E FESTA DI ANTIGONE

(a 10 euro)

Contro il razzismo istituzionale, contro la giustizia di classe

sostieni Antigone, difendi la libertà

Saranno in vendita a 10 euro

Il vino biologico "Il garantista"

e il libro di Erri De Luca "Il cielo in una stalla" (in esclusiva per Antigone)

Stampa

Seminario di Sdebitarsi su debito estero e crisi finanziaria (Roma, 11 dicembre)

.

Sdebitarsi

in collaborazione con Action Aid e CRBM vi invita a partecipare al seminario

Roma, 11 dicembre 2008 dalle

h 9.30 alle 13.30

Facoltà di Economia Università Roma 3 Aula 20 *

"Il debito estero dei paesi impoveriti
alla luce della crisi finanziaria internazionale"

h 9.30- 10.30 Relazioni

Introduce e coordina Raffaella Chiodo Karpinsky

Luca De Fraia, Action Aid, "Debito e aiuto pubblico allo sviluppo"

Pasquale De Muro, Uniroma3

Gianni Tognoni, Tribunale Permanente dei Popoli,"Debito estero e i diritti dei popoli"

Antonio Tricarico, CRBM, "Debito e crisi finanziaia internazionale"

Fabio Marcelli, CNR, "Debito e il diritto internazionale"

Alberto Castagnola**, AltraEconomia,"Pratiche alternative per fronteggiare debito e crisi finanziaria"

Min. Claudio Spinedi**, MAE

h 11.00-13.00 Interventi e confronto tra i partecipanti

partecipano: Nicoletta Dentico, Alberta Guerra, Francesco Martone, Elena Sisti, Alessandro Bagnulo

h 13.30 conclusioni


**in attesa di conferma


N.B la sala si trova al secondo piano dell'edificio B, in Via Silvio D'Amico, 77 e si trova a 700 metri dalla fermata Basilica S.Paolo metro B.

Dato il limite dei posti nella sala si prega di confermare la presenza


Info:
Raffaella Chiodo Karpinsky
mobile +39 338 8558052
e mail raffaella.chiodo@gmail.com
skype chiodokarpinsky

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.