Stampa

Solidali con Maria Grazia Mazzola

Domani l'udienza preliminare di rinvio a giudizio per la brutale aggressione subita dalla giornalista del Tg1 a Bari due anni fa

Comunicato stampa

Solidali con Maria Grazia Mazzola
Domani l'udienza preliminare di rinvio a giudizio
per la brutale aggressione subita dalla giornalista del Tg1
a Bari due anni fa

Roma, 15 gennaio 2020

Il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) e il CNCA Puglia aderiscono al sit -in di solidarietà per l'inviata del Tg1 Maria Grazia Mazzola, vittima di una brutale aggressione da parte della moglie di un boss mafioso avvenuta nel quartiere Libertà del capoluogo pugliese due anni fa, mentre svolgeva il suo lavoro di giornalista.

Il CNCA domani mattina sarà vicino a Maria Grazia Mazzola in occasione dell'udienza preliminare di rinvio a giudizio che si terrà al tribunale di Bari, alla quale la giornalista partecipa in qualità di parte offesa.

"Bari non dimentica", dichiarano Riccardo De Facci, presidente del CNCA, e Vito Mariella, presidente del CNCA Puglia. "L'aggressione subita da Mazzola ribadisce la necessità di mantenere alta l'attenzione sui fenomeni mafiosi presenti in città. Si combatte la criminalità organizzata con il duro lavoro delle forze dell'ordine e della magistratura in stretta sinergia con le associazioni e i cittadini che ogni giorno si adoperano per un cambiamento culturale e sociale. Ed esponenti della stampa come Mazzola, che svolgono un ruolo prezioso nel documentare le realtà di mafia, devono contare sull'appoggio delle istituzioni e della società civile."

 

 
. Postato in Comunicati stampa

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.