Stampa

Comune di Roma e dipendenze, un'Assemblea pubblica per denunciare

La cooperativa Il Cammino, il CNCA Lazio e il Roma Social Pride organizzano un incontro aperto alla cittadinanza il 24 novembre

il prossimo 24 Novembre, alle ore 10.00, presso la sala "Monsignor Di Liegro" a Palazzo Valentini, in via Quattro Novembre 119/a (Piazza Venezia), si terrà un'assemblea pubblica in merito alle vicende che hanno visti protagonisti l'Agenzia comunale per le tossicodipendenze del Comune di Roma e diversi nostri gruppi attivi proprio in qeusto settore.

A tal proposito, il CNCA Lazio e il Roma Social Pride avevavo reso pubblico, nel marzo di quest'anno, un duro dossier intitolato "La cricca di Alemanno (e Rampelli)".

Qui sotto l'invito all'Assemblea.


ASSEMBLEA PUBBLICA

SALA MONS. DI LIEGRO - PALAZZO VALENTINI - PROV. DI ROMA 

SABATO 24 NOVEMBRE 2012 ORE 10:00.

Questa volta l’Agenzia Capitolina Sulle Tossicodipendenze tenta la zampata finale e, prima della fine del mandato dell’attuale amministrazione capitolina, dopo il pasticcio del doppio ritiro dei bandi e dei suoi esiti, pubblica la nuova graduatoria emersa dal lavoro delle commissioni nominate nell’estate scorsa, che non solo registra di nuovo perdenti la Fondazione Villa Maraini e le Cooperative Parsec e Il Cammino, ma a quest’ultima assegna un punteggio addirittura inferiore ai 60 punti: il minimo previsto per essere adeguati a gestire una delle strutture di recupero per tossicodipendenti messe a bando.

Ancora una volta è inaccettabile che tutte le realtà afferenti al CNCA Lazio risultino tagliate fuori dai servizi cittadini per le dipendenze, dopo un’esperienza pluridecennale nel settore e lo sviluppo di approcci e metodologie di provata validità scientifica.  Un risultato, tra l’altro, che priva il cittadino della possibilità di optare per il trattamento più funzionale alle proprie esigenze, riducendo di fatto il ventaglio e la differenziazione dei servizi offerti.

E per essere sicuri che la Cooperativa Il Cammino, pur inoltrando ed eventualmente vincendo un ricorso al TAR, non possa comunque essere decretata vincitrice del bando emesso per il servizio che gestisce con riconosciuto successo da più di 25 anni - la Comunità Terapeutica di Città della Pieve - le assegna un punteggio che la esclude dall’accesso in graduatoria, regalandole anche l’etichetta di ente inadeguato a gestire un servizio di tale genere.

Un risultato così poco credibile che numerosi esperti, interpellati per l’occasione, ai quali è stato sottoposto il progetto presentato in fase di gara, hanno espresso pareri del tutto in disaccordo con quanto pubblicato, manifestando sconcerto e curiosità sul sistema di attribuzione dei punteggi. Purtroppo, ad oggi non è possibile soddisfare questa semplice curiosità, non avendo potuto ottenere – nonostante la richiesta di accesso agli atti e i ripetuti solleciti – i documenti relativi al lavoro svolto dalla commissione esaminatrice.   

Anche in questa occasione lo strumento dell’Assemblea Pubblica può essere il veicolo che consente di condividere e concentrare la forza per denunciare quanto sta accadendo, il luogo per esprimere solidarietà e reagire a questa ingiustizia tentando di sospendere le procedure amministrative, nuovamente sospettate di perseguire l’ostinata volontà di una singola istituzione, più che l’obiettivo del bene comune cittadino.

Hanno già confermato la loro presenza il senatore Francesco Ferrante, il deputato Walter Verini, il presidente del CNCA Nazionale Don Armando Zappolini, numerosi rappresentanti della politica locale, dei sindacati, degli enti datoriali e del Terzo Settore, esponenti della Comunità Scientifica, operatori dei servizi del pubblico e del privato sociale, nonché fruitori dei servizi e loro familiari. 

Roma, 12 novembre 2012

Cooperativa Il Cammino – CNCA Lazio – Social Pride

 

Copyright © 2013 CNCA - Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza - Via di Santa Maria Maggiore, 148 - 00184 Roma
Tel. +39 06-4423 0403 - Fax +39 06-4411 7455 - Email: info@cnca.it - Pec: cnca@pcert.postecert.it - CF 05009290015

gratis porno

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.