Stampa

Fact for Minors

Il progetto europeo FACT For Minors (Fostering Alternative Care for Troubled Minors) ha come obiettivo lo sviluppo di azioni di capacity building per i servizi di cura di minorenni in carico alla Giustizia minorile che presentano problematiche di disagio psichico.
Il CNCA è il soggetto capofila.

Durata (18 mesi)

Partner italiani
Istituto psicoanalitico per le ricerche sociali, IT
Dipartimento nazionale per la giustizia minorile, Ministero della Giustizia, IT
Istituto Don Calabria, IT

Partner stranieri
Catholic University of Porto, PT
CJD Hamburg, DE
Parc Sanitari Sant Joan De Deu, SP
Finnish Youth Research Network, FIN
International Juvenile Justice Observatory, BE

OBIETTIVI
- Integrare gli sforzi dell'UE nel campo dei diritti dei bambini, stimolando le modifiche al sistema di protezione dei bambini in 5 paesi partner (Italia, Portogallo, Spagna, Germania, Finlandia);
- Migliorare l'efficienza del sistema di protezione dei minorenni nei 5 paesi partner e in particolare di quelli con disturbi di salute mentale accolti nelle comunità educative e nel sistema penale;
- Assicurarsi che i bambini con disturbi psichiatrici / di personalità presso le comunità abbiano garantito il pieno accesso ai loro diritti educativi, sociali e terapeutici;
- Rafforzare la capacità dei professionisti, che lavorano per o con i bambini con disturbi psichiatrici / di personalità accolti nelle comunità, di rispondere in modo adeguato alle loro particolari esigenze;
- Rafforzare la capacità di cooperazione multidisciplinare nel campo dei diritti dei bambini tra le varie istituzioni/agenzie;
- Aumentare la diffusione della consapevolezza dei diritti dei bambini, e in particolare dei bambini nelle comunità, sia a livello nazionale che europeo

ATTIVITA'
- Creazione di un ambiente di apprendimento on line per lo sviluppo delle capacità dei professionisti che lavorano con o per i bambini nelle comunità dei 5 paesi partner;
- Identificazione, adattamento e sperimentazione di metodi di intervento efficaci per rispondere alle esigenze dei bambini con disturbi di salute mentale;
- Rafforzamento della cooperazione multi-agenzia e multi-disciplinare nel settore della tutela dei minori dei 5 paesi partner anche attraverso la messa a punto di impegni formali (protocolli di intesa, accordi di programma etc)
- Eventi di comunicazione e diffusione del progetto finalizzati sia a dare visibilità allo stesso, ai suoi risultati sia a sensibilizzare pubblici target sui diritti dei bambini in comunità

TARGET
- 100 professionisti che lavorano con i bambini nelle comunità dei 5 paesi partner (cioè, assistenti sociali, operatori della giustizia, operatori sanitari, educatori, psicologi, polizia) + 40 in altri paesi Ue
- 1000 Professionisti come sopra, che indirettamente beneficiato dei risultati del progetto anche oltre la durata del progetto + 400 in altri paesi dell'UE
- 500 bambini nelle comunità + 150 in altri paesi europei
- 120 tra i quali con disturbi di salute mentale
- 50 fra istituzioni nazionali ed enti pubblici che operano nel settore dei diritti del bambino e nel sistema di protezione del bambino
- 30 decisori politici nazionali e rappresentanti della Commissione europea
- 300 fra accademici e studenti universitari
- 10.000 persone dell'opinione pubblica

RISULTATI ATTESI
- Gli operatori delle comunità e delle varie agenzie/istituzioni che operano la presa in carico sono meglio attrezzati per rispondere alle esigenze dei bambini con disturbi di salute mentale
- Le istituzioni nazionali e gli enti pubblici dei paesi partner sono impegnate a migliorare il sistema di protezione del bambino
- Si registrano modifiche al sistema di protezione del bambino potenziate nel 5 Paesi partner
- Ai bambini in comunità, ivi inclusi quelli del penale e con disturbi psichiatrici o di personalità vengono garantite risposte tempestive ed efficaci ai loro bisogni educativi, sociali e terapeutici

PRODOTTI ATTESI PER FASI/WORK STREAM
- WS0:
4 Riunioni semestrali del gruppo dei partner di progetto
Brochure
Relazione del valutatore
Rapporto finale

- WS1:
4 incontri del comitato consultivo internazionale
4 incontri del comitato consultivo nazionale in ogni paese partner
1 protocollo d'intesa in ogni paese partner

- WS2:
12 Focus group
5 processi nazionali per lo sviluppo delle capacità istituzionali di collaborazione (articolati in: 3 riunioni per lo sviluppo della metodologia, 3 seminari formativi; 2 riunioni di coordinamento, di collaudo e individuale di follow-up, 4 seminari on line)
1 piattaforma e-learning per lo sviluppo delle capacità europea con erogati 4 moduli seminari formativi internazionali
2 incontri transnazionali di scambio

- WS3:
1 Linea guida europea sui minori in comunità con disagio psichico con raccomandazioni politiche
1 Manuale europeo per i professionisti / professionisti
1 Sito web del progetto
5 eventi nazionali di diffusione
1 Conferenza finale europea

Il progetto è coordinato per il CNCA da Hassan Bassi della segreteria nazionale e ha come riferimento politico Liviana Marelli, responsabile nazionale Infanzia, adolescenza e famiglie della Federazione.

Vai al sito del progetto

 

 

Copyright © 2013 CNCA - Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza - Via di Santa Maria Maggiore, 148 - 00184 Roma
Tel. +39 06-4423 0403 - Fax +39 06-4411 7455 - Email: info@cnca.it - Pec: cnca@pcert.postecert.it - CF 05009290015

gratis porno

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.